Casorezzo, è in distribuzione l’albertino

LA DIFFERENZA FRA IL FUMO E L’ARROSTO

A fine marzo si voterà per il nuovo consiglio regionale della Lombardia e molte persone tendono a pensare che, una volta escluso il voto alla sinistra, che ha ampiamente dimostrato di non fare gli interessi dei cittadini, la scelta fra il dare il voto al PDL o alla Lega Nord sia la stessa cosa perché le battaglie sono le stesse”.
Però non sempre è vero. Alcuni esempi:
Tema sicurezza: una parte del PDL chiede il voto anticipato per gli immigrati, l’insegnamento del Corano nelle scuole, la possibilità di aprire moschee di qua e di là. La Lega Nord invece non teme di uscire dalle maggioranze di centrodestra se queste appoggiano la scelta di fare concessioni che vanno contro la sicurezza e l’interesse collettivo dei cittadini.
Tema sanità: una parte del PDL ha un concetto dell’organizzazione del sistema sanitario privato, con relativi accreditamenti, spesa farmaceutica e costi crescenti, che va a volte a discapito del sistema pubblico, la cui “concorrenza” qualcuno tenderebbe volentieri ad eliminare..
Tema commercio e impresa: una parte del PDL ha a cuore il presente ed il futuro della grande impresa e della grande distribuzione, con corollario di apertura di mega centri commerciali a discapito del negozio e del piccolo e medio imprenditore. La Lega Nord difende e appoggia le piccole e medie imprese ed è contro i centri commerciali che uccidono le comunità e impongono scelte antieconomiche. A Bruxelles, nella commissione Mercato Interno e Diritti dei Consumatori si parlava di ritardati pagamenti che mettono in ginocchio soprattutto le Piccole e Medie Imprese: chi paga in ritardo però non è solo il pubblico ma, come sottolineato dalla Lega Nord, il privato di grandi dimensioni, dai supermercati alle grandi imprese.
Tema ambiente: una parte del PDL tende a tradurre in atto politico i disegni di grandi costruttori e di grandi proprietari fondiari, magari a discapito di qualche pezzo di parco, di qualche quartiere storico o di qualche cascina antica. La Lega Nord ha una linea politica di riguardo per l’ambiente e per i beni storici e culturali e di rispetto per la terra che i nostri padri ci hanno lasciato e che noi dovremo lasciare ai nostri figli.
Tema Roma-Milano: una parte del Pdl è quella che ipotizza un futuro Gran Premio di Formula 1 sotto il Colosseo, è quella che difende le tangenziali gratis intorno a Roma, è quella che non vuole neanche sentir parlare dei potenziamenti delle sedi RAI del Nord, Milano e Torino in primis. Questo ovviamente è un problema per un partito “nazionale” che deve mettere d’accordo l’elettore di Milano con quello di Roma, quello di Verona con quello di Palermo. Problema che la Lega in molti campi oggi non ha.
Detto questo è chiaro che l’alleanza tra Lega e Pdl sta portando ottimi risultati sia in parlamento che in tantissime regioni, province e comuni. E’ chiaro che come in ogni rapporto di coppia ognuno deve smussare il suo carattere e cercare di comprendere le differenze altrui. E’ chiaro che si può condividere l’80 o il 90 % di quello che si fa, ma è altrettanto chiaro che piccole e grandi differenze ci sono e negarlo sarebbe stupido. .
(note tratte da… cavolini padani di Matteo Salvini)

PIÙ LA LEGA NORD CONTA, PIÙ È FACILE FAR FUNZIONARE LE COSE E PIÙ RISULTATI SI OTTENGONO.

CHI E’ FABRIZIO CECCHETTI ?

Fabrizio Cecchetti ha 32 anni è nato a Rho, ed è quello che si può chiamare un frutto del nostro vivaio.
Nonostante sia così giovane non è al suo primo mandato in Regione Lombardia, ma durante i suoi 5 anni precedenti come Consigliere Regionale e come Presidente della Commissione Bilancio è riuscito a portare avanti numerose battaglie che stanno a cuore alla Lega Nord:
La precedenza ai residenti nell’assegnazione delle case,
La tutela dei cittadini dall’invasione dell’immigrazione clandestina,
Lo smantellamento dei campi rom abusivi,
La difesa dei piccoli negozi,
La valorizzazione della cultura e delle nostre tradizioni che devono essere salvaguardate e tramandate ai nostri ragazzi,
La difesa dei nostri ospedali,
Rendere più efficiente e puntuale il trasporto pubblico per venire incontro alle esigenze dei pendolari.
Come Presidente della Commissione Bilancio ha firmato una serie di provvedimenti importanti per riuscire ad aiutare le famiglie che, a causa della crisi, si sono trovate in difficoltà, riuscendo a stanziare 10 milioni di euro per chi rischiava di perdere la casa, e 1 miliardo e 200 milioni di euro per sostenere il lavoro e le nostre imprese.
Inoltre è riuscito a far approvare il buono per l’acquisto di prodotti per la prima infanzia destinato ai disoccupati, riuscendo anche ad estendere l’esenzione del ticket sanitario a tutti i cassaintegrati e ai loro famigliari a carico, oltre che ai disoccupati e ai lavoratori in mobilità.
Si è sempre interessato alla situazione delle ditte sul nostro territorio che rischiavano di chiudere lasciando a casa migliaia di famiglie, tra le altre l’Agile ex Eutelia di Pregnana, la Giovanni Crespi di Legnano e Buscate, la NUM di Cuggiono, l’Italtel di Castelletto di Settimo Milanese, la Maflow di Prezzano sul Naviglio, portando il problema in Consiglio Regionale, riuscendo ad ottenere, nel caso della Nerviano Medical Sciences, uno dei migliori centri mondiali per la ricerca sui tumori, 15 milioni di euro per il suo rilancio.
Ora, grazie al Federalismo Fiscale che la Lega Nord è riuscita finalmente ad ottenere dopo anni di dure lotte, potremo avere più risorse da spendere sul nostro territorio ma esse dovranno anche essere gestite da persone in gamba così da evitare gli sprechi inutili di denaro pubblico riuscendo a migliorare i servizi che i cittadini si aspettano.
Noi pensiamo che una di queste persone debba essere Fabrizio, perché ha dimostrato in questi anni ciò che vale e soprattutto

È SEMPRE STATO DISPONIBILE QUANDO LO SI CHIAMA PER PROBLEMI SUL NOSTRO COMUNE, NON COME I CANDIDATI DEGLI ALTRI PARTITI CHE SI FANNO VEDERE SOLO IN CAMPAGNA ELETTORALE E QUANDO SI HA BISOGNO DI LORO SONO SEMPRE IRRAGGIUNGIBILI.

Cheap Cam Sex Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *