Casorezzo Albertino del 5 8 2010

Questo volantino è la voce della sezione della Lega Nord di Casorezzo, e non dipenderà da nessun altro se non dal Movimento Leghista. Riteniamo che sia importante che anche Casorezzo abbia le sue note informative della Lega Nord.

IL PROGETTO DELLA SEZIONE DELLA LEGA NORD DI CASOREZZO
Nel nostro Movimento, le sezioni nascono per “gemmazione”. Il consiglio Nazionale della Lega Nord affida un paese ad una sezione già costituita che ha il compito di farvi nascere la nuova sezione, cercando gente fidata che condivida i principi del Movimento, che dia la disponibilità del proprio tempo e della propria capacità, condividendo informazioni e risorse. Dopo un anno di lavoro serio in stretta collaborazione con la sezione già avviata, il nuovo gruppo può chiedere di diventare socio della Lega Nord e, se accettati, dopo sei mesi di altrettanto lavoro, può fondare la sezione ed eleggere il suo segretario e il suo direttivo. Questo è il nostro progetto.
Perché ci teniamo così tanto ad avere una sezione a Casorezzo? Perché un gruppo di persone, anche piccolo, che ha avuto il tempo di collaborare insieme, dando concretezza agli ideali della Lega Nord è la miglior diga contro gli interessi estranei, le pressioni economiche ed edilizie, il consumo inutile del territorio e anche contro le bugie di chi si fa passare per leghista senza averne
nessuna autorità. Insomma, avere una sezione leghista in paese è, in questo momento, il miglior modo per difendere la nostra terra e la nostra comunità.
Quali sono i compiti di una sezione leghista e dei suoi soci? Oltre alla partecipazione alle iniziative generali della Lega Nord, le sezioni sono centri di aggregazione, anche non di genere politico, ascoltano i problemi della gente, ne cercano le soluzioni, trasformano le richieste dei cittadini in azioni politiche e amministrative. Si tratta di un luogo in cui c’è bisogno di tutti: dei giovani, dei genitori, dei pensionati e delle donne. La Lega Nord è un Movimento popolare e quindi nelle sezioni si trova tutto il popolo. Il suo lavoro non è solo per il periodo delle elezioni, ma copre tutto l’anno e si occupa della vita del paese in tutti i suoi momenti.
Chi sono i referenti della Lega Nord a Casorezzo?
Attualmente ci sono 3 persone già iscritte alla Lega Nord che si occupano di seguire le linee del Movimento e sono i signori Bruno Antonini, Monica Porrati e Thomas Gornati. Quest’ultimo, che ha 23 anni e si sta laureando in scienze politiche, è stato nominato quale referente del gruppo di lavoro che formerà la nuova sezione di Casorezzo quando i soci diventeranno almeno 5.

PIANO ZUCCHI: LA LEGA NORD CONTRO I CENTRI COMMERCIALI, A FAVORE DEI NEGOZI LOCALI, CONTRO L’INUTILE CONSUMO DI TERRITORIO, CONTRO LO SVUOTAMENTO DEI CENTRI STORICI
A noi leghisti piace la concretezza. Non prendiamo posizioni su certi argomenti se non abbiamo degli ottimi motivi per farlo. Se diciamo che siamo contro i centri commerciali significa che la nostra esperienza è essi, con le loro politiche di acquisto e di vendita, soffocano i piccoli negozi e, una volta che questi spariscono, si comportano come dei monopolisti imponendo prodotti e prezzi ai consumatori. I nostri comuni sono piccoli, abitati spesso da gente anziana, e quando sparisce un negozio in paese si creano tante difficoltà. Si creano difficoltà alle persone che sono obbligate a prendere l’auto per andare a fare la spesa, agli anziani che devono dipendere dai figli, e si creano problemi anche ai comuni perché, al contrario dei piccoli negozi, le società che gestiscono i centri commerciali hanno le sedi fuori paese. Questo implica che l’addizionale Irpef, al contrario di quello che si pensa, va al comune di residenza della società, non a quello dove è ubicato il centro commerciale, costringendo il comune che ha perso i piccoli negozi, per mantenere l’equilibrio di bilancio, ad alzare le tasse a tutti gli altri cittadini. Oltretutto i centri commerciali non portano lavoro, pare anzi che ogni 15 persone che perdono il lavoro a causa della loro concorrenza ne assumano una sola.
Ecco il motivo per cui noi della Lega Nord abbiamo delle perplessità sul piano di recupero Zucchi. Capiamo bene quali sono le esigenze del recupero di un’area che oramai si può definire dismessa, e di cui è meglio “farne qualcosa” piuttosto che correre il rischio di lasciarla decadere. Ci fidiamo anche delle rassicurazioni che ci ha dato il sindaco Roberto Gornati, sull’assoluta volontà di trasformare la zona commerciale della Zucchi in piccoli negozi di vicinato a carattere speciale, (cosa che noi intendiamo come vendita di tipologie di prodotto non già presenti in paese) ed evitare ad ogni costo l’insediamento di un centro commerciale nell’area Zucchi però, dato che conosciamo la complessità della situazione, non toglieremo nemmeno un secondo gli occhi da questo progetto, pronti a dare battaglia se dovessimo accorgerci che le cose non stanno andando per il verso giusto.
Il progetto Zucchi, prevedendo l’insediamento di diversi servizi pubblici, rischia di spostare il centro della vita del paese attorno all’area stessa, invece che in piazza. Anche in questo caso, il sindaco Gornati e l’assessore Sisti ci hanno assicurato che sono state prese delle misure perché ciò non avvenga, fra cui anche un collegamento pedonale fra l’area Zucchi e piazza S. Giorgio che dovrebbe permettere di allargare il centro, invece di svuotarlo. Anche la posizione della Lega Nord contro lo svuotamento dei centri storici ha una ragione dovuta all’esperienza fatta; un centro storico vuoto, non abitato e non vissuto si riempie spesso di tutta una serie di problemi legati alla sicurezza, allo spaccio e agli altri mali della nostra società. La cura, invece, del centro storico di un paese aiuta il paese stesso a mantenere l’identità e la storia, e una vita a misura d’uomo.
CULTURA E AMBITI SOCIALI
Recentemente abbiamo ottenuto di avere un rappresentante leghista nella commissione biblioteca, Monica Porrati. Monica si occupa in modo specifico dell’area del sociale e della cultura per la Lega Nord nel nostro paese.
Perché un Movimento politico si occupa di cultura? Perché il Movimento leghista non è, come altri partiti, solo un “comitato elettorale”, ma offre idee, progetti, proposte, esperienze e contatti che possono essere messi al servizio del paese. Ovviamente, data la grande importanza che la Lega Nord riconosce alla cultura popolare e allo studio delle tradizioni e della lingua locali le nostre proposte saranno in questo senso.
Perché si occupa anche di Sociale? Perché il compito principale di un’amministrazione o di un politico è quello di risolvere i problemi offrendo dei servizi sociali ai cittadini, e per poterlo fare bene bisogna conoscere adeguatamente sia le esigenze del paese sia i metodi per poterle soddisfare ottimizzando la spesa.

QUELLA TANGENZIALE CHE CI FA TANTO DANNARE
Attorno ai tre lotti di tangenziale che dovrebbero collegare la via per Arluno con la via per Busto Garolfo, costeggiando il parco del Roccolo si è mossa tutta la politica locale di Casorezzo. L’assessore provinciale De Nicola, del PDL, è venuto a Casorezzo e ha promesso davanti al consiglio comunale e ai cittadini che primo e secondo lotto si faranno con i finanziamenti della Provincia di Milano. Sappiamo bene che Casorezzo ha bisogno di quella tangenziale per snellire il traffico che va verso Parabiago e Busto Garolfo e anche come Lega Nord abbiamo fatto quanto potevamo per velocizzare l’inizio del cantiere. Dalle ultime notizie che abbiamo la Regione Lombardia sta esaminando lo studio di fattibilità che mancava alla pratica. Questo dovrebbe essere l’ultimo passaggio amministrativo prima dell’inizio del cantiere, inizio che però non può avere ancora una data precisa, fino a che la documentazione amministrativa ai progetti non sarà completa.

12 SETTEMBRE 2010 –
ANDIAMO A VENEZIA
Come ogni anno dal 15 settembre 1996, giorno della manifestazione sul Po che coinvolse più di 2 milioni di persone e giorno in cui venne dichiarata, con il rito internazionale previsto per questo genere d’occasioni, l’indipendenza della Padania, si organizza a Venezia in riva dei sette martiri, la “festa dei Popoli padani”. Anche la nostra sezione parteciperà con un pullman. Tutti possono aggregarsi. Per prenotare il posto sul pullman telefonare al numero
3381900487

Cheap Cam Sex Live

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *