12 punti per Ossona: il piano strade

12 punti per Ossona: il piano strade

12 punti per Ossona: il piano strade Ossona non ha mai posseduto un piano strade. Molte vie del paese, specialmente quelle periferiche, sono state costruite frettolosamente, con asfaltature superficiali e senza la posa di tappetini sottostanti. Questi modi di fare le strade hanno causato nel tempo cedimenti e sbriciolamenti. Per farla breve, le strade di Ossona sembrano fette di groviera e sono rappezzate nel momento in cui si presenta un’urgenza, come una buca troppo profonda per passare inosservata o un incidente.Studiare un piano strade pluriennale che preveda la riasfaltatura completa di tutte le strade del paese, che tenga conto delle urgenze ma anche della manutenzione ordinaria, è diventata una priorità.Anche il piano di riassetto delle fognature è legato al piano per le asfaltature. Il piano di riassetto delle fogne è stato fatto qualche anno fa, ma non è mai stato attuato se non in alcune parti e non è mai stato coordinato con gli altri lavori di manutenzione del paese. I costi sono alti, è vero, ma  è l’unica grande opera davvero utile ad Ossona, meritevole della ricerca di fondi che possono rendersi disponibili.

Cosa ci si può aspettare da un piano di riasfaltature in un Comune che da quello che si dice è senza soldi?

Partiamo con il dire che il concetto di “senza soldi” non significa che debba per forza essere sempre così e che se questo piano ritarda ancora un po’, se si riuscisse a trovare i finanziamenti si sarebbe poi punto e capo, cioè senza la programmazione ideale per affrontare i reali problemi di gestione.
Si tratta di cambiare mentalità nella gestione del bene pubblico, utilizzando fantasia, inventiva e diventando un pochino smart.
Invece di aspettare i soldi e poi chiedersi cosa fare, bisogna sapere in anticipo cosa bisogna fare e cercare i finanziamenti. Non necessariamente quelli per il piano strade devono arrivare dalle tasche dei cittadini, che ne versano già molti, ma si possono recuperare con la partecipazione a bandi, utilizzando contatti, tanta fantasia e tanta versatilità. Lottando, insomma, con i denti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *